A Milano il convegno "Tra Trump e Putin, il ruolo strategico dell'Italia in Europa e nel Mediterraneo"

  • 17 luglio 2018
A Milano il convegno

Promotore l'Eurodeputato Stefano Maullu: “Fase geopoliticadelicatissima in cui il nostro Paese deve tornare ad avere centralità in UE enel Mediterraneo”

Giovedì19 luglio, alle ore 18.30, presso Palazzo Stelline a Milano (Corso Magenta, 61), si parla dell'Italia edel suo ruolo politico e strategico nel contesto europeo e rispetto all'asseTrump-Putin sulla quale si stanno giocando partite fondamentali su scalamondiale.

“Tra Trump e Putin, ilruolo strategico dell'Italia in Europa e nel Mediterraneo” è il titolo dell'evento che ha voluto promuovere l'Eurodeputato Stefano Maullu, dasempre attento osservatore del quadro geopolitico europeo e internazionale:“Un ruolo strategico che un tempo l'Italia aveva ed oggi ha perso – spiegal'Eurodeputato Milanese -. In una congiuntura storica delicatissima,definire il ruolo strategico dell’Italia è sempre più urgente. Da una parteTrump ha dimostrato una netta controtendenza rispetto all'era e agli errori diObama nella politica estera USA, dall'altra Vladimir Putin e la FederazioneRussa, nonostante una assurda 'russofobia' occidentale, hanno giocato un ruolochiave nel contrasto al terrorismo in Medio Oriente. In mezzo c'è un'Europadivisa che non riesce a trovare una linea politica forte e condivisa, cheignora il quadrante mediterraneo. Un'Europa che senza il peso geopoliticodell'Italia è destinata a subire per molto tempo ciò che avviene oltre mare”.

Giornalisti, analisti,professori universitari e osservatori internazionali daranno vita ad undibattito che secondo l'On. Stefano Maullu non è più rimandabile.

“L’Europa è sempre piùdebole e l'Italia è tagliata fuori da un asse franco-tedesco fatto di moltiegoismi e poca visione geopolitica – continua StefanoMaullu, membro della delegazione Ue-Russia al Parlamento Europeo -. Dobbiamo restituire all’Italia il suo ruolo da protagonista inEuropa e nell'area mediterranea dove per decenni, da Sigonella a Pratica diMare, è stata punto di riferimento imprescindibile. In caso contrario, Italiaed Europa continueranno a subire decisioni altrui e a soffrire di fenomenicritici come immigrazione incontrollata e terrorismo senza alcuna possibilitàdi orientare e difendere i propri valori e la propria storia”.

Al convegno, moderato daMarco Gombacci di European Post, prenderanno parte anche Germano Dottori,consigliere scientifico di Limes, Gianandrea Gaiani di Analisi Difesa, ilgiornalista de Il Giornale Gian Micalesin, Matteo Carnieletto de Gli Occhidella Guerra, lo specialista di political risk Francesco Galietti e AndreaMascaretti del Centro per lo Sviluppo Sostenibile.

Dopo il convegno, promosso anche daGeopolitica.info e da BeGlobal.it, è previsto un piccolo rinfresco gratuitoaperto al pubblico. 

Autore: Riccardo Intini